domenica 19 novembre 2017

Salame semifreddo alla panna

Quello che vi presento oggi è un salame dolce, ma in versione semifreddo, da tirare fuori in caso di ospiti improvvisi o quando non si ha voglia di mettersi ad impasticciare; oltre a rappresentare un'ottima idea riciclo, io avevo una confezione di panna da montare già aperta, gli yogurt in casa mia non mancano mai, come il cioccolato ed i biscotti, poi avevo delle mandorle, noci, nocciole e pistacchi, la fantasia ci ha messo il resto...et voilà un bel salame semifreddo godurioso!😋😉✌
INGREDIENTI: 200 ml di panna montata, 150 ml di yogurt al caffè, 10 biscotti secchi, 10 mandorle, 10 pistacchi, 15 nocciole, 5 noci, gocce di cioccolato, 100 ml di panna, 100 gr di cioccolato al latte.
Montiamo la panna, uniamo lo yogurt, i biscotti seccchi (i miei erano oro saiwa) spezzettati, le mandorle, i pistacchi, le nocciole e le noci spezzettate, meglio se la frutta secca la lasciate tostare 5 minuti in forno 😉; se avete altra frutta secca tipo datteri, mirtilli, albicocche secche, sminuzzate e versate nel composto, potete utilizzare quello che avete nella credenza, ed infine le gocce di cioccolato, trasferite la mousse su un foglio di alluminio e dal lato più lungo cercate di darle la forma di un salame, richiudete a mo' di caramella ed infilate in congelatore. Quando avete voglia di consumarlo, tiratelo fuori dal frigo e trasferitelo nel frigorifero fino ad ammorbidirlo leggermente oppure passatelo sotto l'acqua con tutta l'involucro di alluminio per facilitarvi anche nella rimozione dallo stampo. Una volta disposto sul vassoio guarniamolo con una ganache al cioccolato ottenuta facendo sciogliere la panna (io ho utilizzato la panna da cucina che presenta una densità maggiore rispetto alla panna fresca) e il cioccolato al latte spezzettato, fino a farlo sciogliere compleatamente, facciamo raffreddare ed infiliamo in frigo per almeno 2 ore. Riempiamo una sac à poche con la ganache e decoriamo la superficie del semifreddo con i motivi che più preferite, io ho solo creato delle strisce fino all'estremità quasi a farle cadere lungo i bordi del salame, facciamo cadere a pioggia altra frutta secca sminuzzata ed infiliamo in frigo fino al momento di servire.
Giusi🌺

Grazie per aver letto la mia ricetta, vi aspetto nella mia pagina Facebook PANNA, amore e fantasia:)

Semifreddo simil Viennetta

Forse non sarà la stagione ideale per servire a tavola un semifreddo, ma vi garantisco che questa domenica di novembre oltre ad essere soleggiata, e quindi a mettere di buon umore, si presenta calda con temperature alte quasi a far concorrenza alla primavera che tanto rimpiangiamo di quest'annata, dato che queste ultime settimane sono state caratterizzate da venti, freddo ed acquazzoni violenti neanche fossimo già arrivati al natale! Comunque torniamo su di morale con questa bella domenica e questo delizioso semifreddo, che fa tanto estate e fa tanto ricordare la viennetta del noto marco che riempie i freezer dei supermercati.
INGREDIENTI: 500 ml di panna montata, 2 yogurt, 2 tazzine di caffè, wafer, nutella, savoiardi, biscotti secchi, noccioline tritate, riso nocciolato, 100 ml di panna, 100 gr di cioccolato al latte.
Montiamo la panna, uniamo lo yogurt (è preferibile unire quello bianco oppure quello al caffè, dato che questa ricetta lo prevede ma io avevo quelli al gusto ananas! particolari di gusto ma è stata spazzolata lo stesso!😁), se volete la farcia più dolce unite dello zucchero al velo o del miele, la mia era già zuccherata e l'ho lasciata così, anche perchè poi ho abbondato con la nutella!😋Foderiamo uno stampo da plumcake con della pellicola, facciamo un primo strato di panna e yogurt, bagnamo i wafer con il caffè, che ho diluito con un po' d'acqua e che ho dolcificato con lo zucchero di canna, e disponiamoli sulla farcia coprendola per bene e facendo un po' di pressione, continuiamo distribuendo generosamente la nutella a cucchiaiate e manciate di noccioline e riso nocciolato, facciamo il secondo strato con altra crema di panna e yogurt, wafer, nutella, noccioline e riso nocciolato, completiamo con la restante farcia e richiudiamo con i savoiardi e i biscotti secchi (questa sarà la base del nostro semifreddo una volta che andrà capovolto, quindi ho preferito usare i biscotti secchi e i savoiardi che sono piu "resistenti", se così possiamo dire, anche se inumiditi col caffè!😉), copriamo con la pellicola ed infiliamo in congelatore. Prima di servire il dolce, tiriamolo fuori dal freezer, capovolgiamolo su un vassoio e trasferiamolo in frigo per un paio di ore, guarniamo con la ganache al cioccolato che ho ottenuto facendo scaldare la panna (io ho usato quella da cucina che mantiene una densità maggiore!) e unendo il cioccolato al latte spezzettato, facciamo fondere dopodiché lasciamo raffreddare ed infiliamo in frigo per un paio d'ore, riempiamo una sac à poche e decoriamo con i motivi che più ci piacciono!
Non sarà la viennetta originale ma è altrettanto golosa, e a noi, amanti dei dolci, questa versione va più che bene!👌😊 Credetemi se vi dico che è stata fatta fuori tra il pranzo e la cena della domenica, quindi provatela che non ve ne pentirete!
Giusi🌺


Grazie per aver letto la mia ricetta, vi aspetto nella mia pagina Facebook PANNA, amore e fantasia:)

mercoledì 15 novembre 2017

Plumcake alle 3 Farine e Melograno

Un dolce per la colazione sano, delicato ma anche gustoso. Il plumcake è tra i miei preferiti, perchè si adatta ad essere consumato ad ogni momento della giornata e agli abbinamenti più disparati; e poi vuoi mettere una fetta di plumcake pucciata nel latte caldo, in una mattinata fredda con il camino alle spalle?... La felicità!😍😊 Quello che ho realizzato ieri sera, può rientrare tra i dolci light, quindi adatto a tutti, specie per chi ha problemi di linea😉, ho utilizzato infatti farina di riso, farina di soia e frutta, nel mio caso il melograno, ma volendo è possibile sostituirlo con pere, uva, mele ecc.
INGREDIENTI: 3 uova, 200 gr di zucchero, 100 gr di farina di riso, 100 gr di farina 00, 50 gr di farina di soia, 150 ml di latte, 150 ml di succo di melograno, 100 gr di chicchi di melograno, vanillina, 1 limone, 1 bustina di lievito.
Sbattiamo le uova con lo zucchero (se preferite potete usare quello di canna) ed un pizzico di sale con le fruste elettriche, uniamo il succo di melograno (per ottenerlo ho spremuto con il premi agrumi due melograni di medie dimensioni), la buccia grattugiata del limone, la vanillina, la farina di riso e la farina di soia passate al setaccio e la farina 00 alternata con il latte, infine il lievito e i chicchi di un melograno passati nella farina per evitare che scivolino sul fondo. Foderiamo uno stampo da plumcake con della carta da forno e versiamoci il composto, levelliamo ed infiliamo in forno già caldo a 180° per circa 40 minuti, abbassiamo la temperatura a 160° a metà cottura; vedrete che si formerà una crepa in superficie tipica dei plumcake, sforniamo dopo aver fatto la prova dello stuzzichino. Lasciamo intiepidire, consumiamo a colazione spolverizzando con zucchero al velo accompagnandolo ad una fumante tazza di te', tisana o latte.
Giusi🌺
Grazie per aver letto la mia ricetta, vi aspetto nella mia pagina Facebook PANNA, amore e fantasia:)

domenica 12 novembre 2017

Torta al Cioccolato e Burro di Arachidi

Quella che ho realizzato per questa domenica soleggiata, è una torta al cacao farcita con una ganache al cioccolato al latte e burro di arachidi; si presenta come una vera bomba calorica, ma ogni tanto si può cedere a questo tipo di tentazione...oggi è domenica e come dolce domenicale sembra proprio perfetto, se aggiungo che è da parrecchio che non preparo una torta al cioccolato in stile "american pastry" (l'ultima è stata la poke cake), non resta che mettermi all'opera! Il vasetto di burro di arachidi aperto un po' di tempo fa per provarlo come nelle colazioni made in usa spalmato su fette biscottate, la panna in scadenza... quale migliore occasione quindi per rimettersi ai fornelli combinando questi due ingredienti con del cioccolato, immancabile nella mia credenza!😎😋
PAN DI SPAGNA: 3 uova, 100 gr di zucchero, 2 cucchiai di cacao amaro, 50 gr di burro, 300 gr di farina, latte q.b., vanillina, zenzero, 1 bustina di lievito.
GANACHE: 200 ml di panna, 200 gr di cioccolato al latte
-350 gr di burro di arachidi, cioccolatini, wafer viennesi con crema alla nocciola (sarebbero i wafer lunghi a sigaretta), rum.
Prepariamo il pan di spagna sbattendo le uova con lo zucchero ed un pizzico di sale con l'aiuto delle fruste elettriche, uniamo il burro fuso, il cacao amaro passato al setaccio, gli aromi (come sapete adoro lo zenzero ed un mezzo cucchiaino lo metto in tutte le mie preparazioni!😊), la farina setacciata alternata al latte, quanto basta per rendere l'impasto malleabile, infine il lievito. Imburriamo uno stampo da 19 cm di diametro, io ho poi messo della carta da forno sui bordi, facendola attaccare per bene al burro, in modo da contribuire alla riuscita di un pan di spagna bello alto. Infiliamo in forno già caldo a 170° per 30/35 minuti, facciamo la prova dello stuzzichino. Nel frattempo prepariamo la ganache: in un pentolino a bagnomaria versiamo la panna (io ho usato quella da cucina perchè resta più densa) e il cioccolato al latte spezzettato, facciamo sciogliere, dopodichè immergiamo il pentolino in una ciotola con acqua fredda, copriamo con un foglio di pellicola ed infiliamo in frigo per tutta la notte. Il giorno seguente tagliamo la torta ottenendo tre dischi di uguale spessore, inumidiamoli con del rum diluito con acqua, farciamo il primo strato con la ganache al cioccolato al latte, muniti di una sac à poche, disponiamo il secondo disco bagnandolo con lo sciroppo al rum e farciamolo col burro di arachidi, che ho sempre infilato in una siringa per dolci con becco a stella, creando tanti ciuffetti (se preferite, unite del latte al burro di arachidi, io non l'ho fatto perchè aveva la giusta consistenza per essere utilizzato con la sac à poche, il mio timore era che unendo il latte, sarebbe diventato troppo liquido e quindi difficile da disporre a ciuffetti), copriamo con l'ultimo disco, anch'esso inumidito con la bagna, e guarniamo con il restante burro di arachidi, decoriamo poi a nostro piacimento, io ho disposto tanti cioccolatini al latte sui ciuffetti di burro di arachidi e i wafer al cioccolato; infiliamo in frigo per far indurire! Inutile dirvi che a tavola hanno apprezzato tutti, il burro di arachidi con il suo retrogusto salato, si sposa benissimo con il cioccolato ed il rum...una vera delizia questa torta, consigliatissima!👌😁
Giusi🌺

Grazie per aver letto la mia ricetta, vi aspetto nella mia pagina Facebook PANNA, amore e fantasia:)

domenica 5 novembre 2017

Torta diplomatica

La Diplomatica è una torta italianissima....e facciamone un vanto va'! Noi che cerchiamo spesso di imitare "The American Pastry" con cheesecake, cookie e tanto altro...ogni tanto ricordiamoci delle nostre radici, tradizioni e colossi: il diplomatico lo considero uno di quelli che il mondo intero ci invidia!😎💪Questo dolce si compone di due strati di pasta sfoglia e uno di pan di spagna, che viene inumidito con una bagna per renderlo più soffice, spesso fatta di acqua e zucchero o utilizzando il liquore Alchermes o Rum, farciti tutti con crema pasticcera e panna! Una vera delizia per il palato, ma anche moltoo scenografica per i vari strati di cui si compone!
-1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
-PAN DI SPAGNA: 3 uova, 3 cucchiai di zucchero, 3 cucchiai di farina, 1 bustina di vanillina
-CREMA: 2 uova, 2 cucchiai di zucchero, 2 cucchiai di farina, 2 bicchieri di latte, 1/2 fialetta di aroma al limone, 200 ml di panna montata.
-1/2 bicchiere di liquore Alchermes.
Prepariamo per prima cosa la crema che dovrà raffreddare: in un pentolino sbattiamo le uova con lo zucchero, uniamo la farina e continuando a mescolare il latte, trasferiamo sui fornelli, lasciamo cuocere fino al raggiungimento dell'ebollizione continuando a mescolare con una frusta, spegniamo ed uniamo l'aroma al limone, immergiamo il pentolino in una ciotola di acqua fredda, dopodichè montiamo la panna ed incorppriamola delicatamente alla crema. Nel frattempo prepariamo il pan di spagna: con le fruste elettriche sbattiamo le uova con lo zucchero ed un pizzico di sale fino a quando diventeranno belle spumose, uniamo la farina setacciata e la vanillina, amalgamiamo per bene evitando i grumi e di far smontare il composto, versiamo in una teglia rettangolare foderata con carta da forno e facciamo cuocere a 180° per circa 20 minuti, sforniamo non appena la superficie comincia ad imbrunire, lasciamo reffreddare; nel mentre srotoliamo la sfoglia e tagliamola in due parti uguali, bucherelliamo la superficie ed infiliamo in forno già caldo a 220° per circa 10 minuti, lasciamo raffreddare anche la sfoglia. Componiamo il nostro diplomatico disponendo su un vassoio il primo rettangolo di sfoglia, con un sac à poche formiamo tanti ciuffetti di crema fino a ricoprire la sfoglia, adagiamo il pan di spagna che avremo livellato e privato dei bordi irregolari e inumidito con l'alchermes diluito con un po' d'acqua; continuiamo con i ciuffetti di crema ricoprendo per bene il pan di spagna e completiamo con il secondo rettangolo di sfoglia, infine infiliamo in frigo per tutta la notte. Il giorno seguente guarniamo con un'abbondante spolverata di zuccero al velo e serviamo!
Giusi 🌺

Grazie per aver letto la mia ricetta, vi aspetto nella mia pagina Facebook PANNA, amore e fantasia:)